Rifiuti
Rifiuti
Territorio

Rifiuti: pubblicato il bando per l’affidamento del servizio dei Comuni Unicam

Valente: “La macchina del cambiamento è in moto. Il passato è ormai alle spalle”

Si volta pagina. La Murgia è ormai pronta a scrivere un nuovo capitolo in materia di rifiuti.

E' stato pubblicato dalla Consip il bando per l'affidamento del servizio e trasporto di rifiuti e differenziata, dell'igiene urbana e dei servizi complementari per i Comuni ricadenti nel territorio dell' Aro BA/4 - Gravina, Santeramo, Grumo, Toritto, Poggiorsini, Altamura e Cassano - aderenti all'Unione dei Comuni dell'Alta Murgia (Unicam).

"Un risultato storico per un intero comprensorio che ha dimostrato di saper camminare insieme per risolvere uno dei problemi più assillanti", commenta il primo cittadino Alesio Valente, in qualità anche di presidente dell'Unicam.
Un appalto della durata di 84 mesi e dal valore stimato di 143.787.805 euro, affidato per volontà dei Comuni alla Consip.

"Aspettavamo da 20 anni il riassetto del sistema di gestione del servizio - commenta in una nota stampa il primo cittadino - Da 15 si va avanti di proroga in proroga. In tanti si sono cimentati nel tentativo di centrare l'obiettivo. Noi l'abbiamo colto, offrendo così risposta alle legittime e risalenti aspettative della gente, che non ne può più di dover fare i conti con sporcizia e disservizi". La scelta di coinvolgere la Concessionaria dei Servizi Pubblici è "garanzia di massima celerità", assicura il sindaco, e in più "la strada intrapresa permetterà di centrare l'obiettivo nella massima trasparenza, a garanzia della legalità, al riparo da ogni possibile interferenza o speculazione".

Il termine ultimo per la presentazione delle offerte è fissato per il 18 marzo 2015 e sul sito ufficiale Consip è possibile consultare il bando. Scelta la ditta affidataria si procederà poi alla definizione degli aspetti contrattuali ed entro il 2015 è previsto l'avvio del nuovo servizio nei comuni interessati.
Una svolta radicale che vedrà l'eliminazione dei cassonetti e la raccolta differenziata porta a porta che consentirà di differenziare il 65% dei rifiuti prodotto. Prossima anche la realizzazione di quattro centri di raccolta sul territorio: uno a Gravina, due ad Altamura e uno a Grumo.

"La macchina del cambiamento è in moto. Niente e nessuno potrà fermarla. Il passato è alle spalle: stiamo costruendo il futuro", conclude entusiasta Valente.
  • Rifiuti
  • Unicam
  • Società Consip
Altri contenuti a tema
1 Casi positivi o in quarantena, le regole per il ritiro dei rifiuti Casi positivi o in quarantena, le regole per il ritiro dei rifiuti Un vademecum per gestire la situazione in emergenza sanitaria
2 Rifiuti in zona Pip, ragazzi bivaccano e lasciano di tutto Rifiuti in zona Pip, ragazzi bivaccano e lasciano di tutto Assessore Calculli: “Giovani vanno educati. Intensificheremo controlli”
1 Rifiuti nelle periferie, situazione di degrado Rifiuti nelle periferie, situazione di degrado Il fenomeno persiste. Calculli: “Potenziamento controlli e multe salate per i trasgressori”
Lotta agli abbandoni di rifiuti, finalmente le fototrappole Lotta agli abbandoni di rifiuti, finalmente le fototrappole La giunta ha approvato l’ultimo atto per installare le videocamere di controllo
3 Speleologi puliscono il costone della gravina Speleologi puliscono il costone della gravina Liberata da rifiuti zona sottostante la chiesa di San Michele delle Grotte
Abbandono rifiuti, altre telecamere contro gli incivili Abbandono rifiuti, altre telecamere contro gli incivili Iniziativa dell'Aro Bari4
Rifiuti: Ccr chiuso per due giorni Rifiuti: Ccr chiuso per due giorni Per effettuare degli interventi urgenti
3 Problema rifiuti e pulizia della città fanno ancora discutere Problema rifiuti e pulizia della città fanno ancora discutere La questione si ripropone. Le risposte dell’assessore Calculli, intervistato da Gravinalife
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.