bruciatura stoppie
bruciatura stoppie
Territorio

Disposizioni tecniche per la bruciatura delle stoppie

Consentita a partire da venerdì 1 ottobre. L'inosservanza è sanzionabile.

La pratica della bruciatura delle stoppie, se effettuata con i giusti accorgimenti, non determina effetti negativi sulle specie animali e vegetali e riduce sensibilmente il rischio di innesco di incendi boschivi. Il Consiglio Direttivo dell'Ente Parco dell'Alta Murgia, nella seduta di Venerdì 17 settembre 2010, ha conferito al direttore, Fabio Modesti, l'incarico di stabilire i provvedimenti necessari a consentirla a partire dal 1° ottobre 2010, in linea con quanto previsto dalla proposta di Regolamento del Parco, adottata dallo stesso Consiglio Direttivo il 31 maggio scorso ed attualmente in fase di consultazione pubblica.

La bruciatura è consentita a condizione che lungo il perimetro delle superfici interessate sia tracciata una precesa o fascia protettiva per una larghezza continua e costante di almeno dieci o quindici metri lungo i confini, che non devono distare meno di cento metri dalle superfici boschive, rimboschite, cespugliate, a macchia mediterranea, a coltura arborea, nonché da terreni incolti. La precesa o fascia di protezione deve poi essere realizzata esclusivamente su suolo agricolo ed essere tenuta sgombra da ogni residuo di vegetazione mediante periodiche lavorazioni del terreno.

L'accensione delle stoppie deve essere comunicata all'Ente Parco con un preavviso di almeno sette giorni, indicando: la data di accensione, l'orario di accensione e di spegnimento, la località, il foglio di mappa e la particella catastale. Le operazioni devono essere eseguite in presenza del conduttore del fondo dotato di mezzi idonei al controllo ed allo spegnimento delle fiamme. La zona interessata deve essere presidiata fino al totale spegnimento della combustione.

Queste disposizioni tecniche non si applicano agli agricoltori che hanno sottoscritto con l'Ente la Convenzione per la gestione ambientale del territorio aderendo alla misura dell'interramento delle stoppie. Nei confronti di questi ultimi, l'Ente si riserva di effettuare le opportune verifiche.

La violazione e l'inosservanza di queste norme sono sanzionate ai sensi dell'art. 30 delle legge 6 dicembre 1991, n. 394 e successive modificazioni ed integrazioni; se determinano incendi boschivi, sono suscettibili di sanzioni anche penali, ai sensi dell'art. 11 della legge 21 novembre 2000, n. 353 e successive modificazioni ed integrazioni.
  • Ente Parco Nazionale dell'Alta Murgia
  • Agricoltura
Altri contenuti a tema
Parco dell'Alta Murgia, il programma del 2021 Parco dell'Alta Murgia, il programma del 2021 Si punta sulla candidatura a GeoParco Unesco
I tesori del Parco dell'Alta Murgia in 5 francobolli I tesori del Parco dell'Alta Murgia in 5 francobolli Per Gravina scelta la dolina del Pulicchio
Un Parco per api e farfalle Un Parco per api e farfalle Progetto del Parco dell’Alta Murgia per la tutela degli insetti impollinatori
Tarantini nel direttivo della Federparchi Tarantini nel direttivo della Federparchi Il presidente del Parco nazionale dell’Alta Murgia consigliere dell’organo nazionale
2 Agricoltura per hobby, è possibile uscire dal Comune di residenza Agricoltura per hobby, è possibile uscire dal Comune di residenza Coldiretti: "Lo prevede il chiarimento del Governo"
Sergio Costa in visita al Parco dell’Alta Murgia Sergio Costa in visita al Parco dell’Alta Murgia L'ente presenta candidatura Geoparco Unesco e le azioni per lo sviluppo sostenibile
Ministro per l'ambiente Costa in visita al Parco dell'Alta Murgia Ministro per l'ambiente Costa in visita al Parco dell'Alta Murgia Con il presidente Tarantini incontrerà autorità locali e regionali
Agricoltura di precisione: un incontro al Comune Agricoltura di precisione: un incontro al Comune A confronto associazioni di categoria, sindacati ed esperti
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.