Palazzo della Provincia di Bari
Palazzo della Provincia di Bari
Territorio

Al via l’iter per la costituzione della città metropolitana

Nominata una task force di esperti

Costituito e nominato ufficialmente il gruppo di lavoro composto da consiglieri provinciali uscenti e dagli Stati Generali delle Donne che fornirà supporto nell'espletamento di tutti gli adempimenti previsti in questa fase di transizione della Provincia di Bari in Città Metropolitana.
La costituzione del comitato consultivo è stata deliberata nel corso della riunione della giunta provinciale. L'idea di istituire una task force, che facesse da raccordo fra i Comuni del territorio e la costituenda Città Metropolitana, era stata lanciata, a giugno scorso, dallo stesso presidente della Provincia di Bari, Francesco Schittulli, nel corso dell'ultima riunione del consiglio provinciale durante la quale chiese ai componenti di tutte le forze politiche la disponibilità ad offrire, in virtù della loro consolidata esperienza amministrativa, il proprio contributo in questa delicata fase di passaggio istituzionale anche nella redazione dello Statuto. "Sono lieto che il mio appello sia stato accolto e recepito da diversi consiglieri – afferma Schittulli - in particolare da quelli di minoranza nel segno di una concreta e proficua collaborazione bipartisan. Il mio auspicio è che sia l'inizio di un percorso comune di cooperazione e solidarietà istituzionale, affinché il trapasso dalla Provincia alla Città Metropolitana possa essere il più fisiologico possibile".

Il ruolo di coordinatore della Task Force Città Metropolitana sarà affidato al consigliere più anziano che vi ha aderito, Bruno De Luca, già sindaco di Alberobello, mentre il ruolo di vice coordinatore sarà ricoperto da una donna indicata dagli Stati Generali delle Donne, movimento con il quale, nei giorni scorsi, la Provincia di Bari ha siglato un Protocollo d'intesa finalizzato proprio ad individuare insieme i principi di pari opportunità e democrazia paritaria che dovranno far parte dello Statuto dell'istituenda Città Metropolitana di Bari.
I componenti sono i consiglieri uscenti Romano Carone, Roberta Chionno Nicola De Matteo, Vincenzo Di Gravina, Giuseppe Gentile, Leonardo Lorusso, Anita Maurodinoia, Mattia Mincuzzi, Nando Rodio, Maria Russo (già consulente della Provincia per i PIT - Progetti Integrati Territoriali) e, in rappresentanza degli Stati Generali delle Donne, Nunzia Bernardini (avvocato), Patrizia Facchini (psicoterapeuta infantile), Giovanna Iacovone (giurista e docente universitaria), Caterina Nardulli (sociologa e docente universitaria), Rosanna Quagliariello (docente universitaria allo Iam), Francesca Romana Recchia Luciani (docente universitaria) e Tiziana Russo (dirigente Confcommercio).
  • Provincia di Bari
  • Città metropolitana
Altri contenuti a tema
Strade provinciali: si possono 'adottare' rotatorie e aree verdi Strade provinciali: si possono 'adottare' rotatorie e aree verdi Approvato regolamento della Città metropolitana
Emergenza sanitaria, Città Metropolitana proroga tributi Emergenza sanitaria, Città Metropolitana proroga tributi L’ente rinvia il pagamento di alcune tasse di propria competenza
1 Elezioni Consiglio Città Metropolitana di Bari, l’impegno degli eletti Elezioni Consiglio Città Metropolitana di Bari, l’impegno degli eletti La strada provinciale "La Tarantina" tra le priorità di Cardascia e Stragapede
Città metropolitana senza opposizione, rieletti Cardascia e Stragapede Città metropolitana senza opposizione, rieletti Cardascia e Stragapede Quasi tutti i seggi per Decaro
Città metropolitana, Cardascia alla prova del nove Città metropolitana, Cardascia alla prova del nove Il consigliere metropolitano traccia un bilancio
3 Elezioni Città Metropolitana, tre i candidati di Gravina Elezioni Città Metropolitana, tre i candidati di Gravina Il 6 ottobre votano sindaci e consiglieri comunali
Imprese innovative, parte un nuovo progetto Imprese innovative, parte un nuovo progetto "Maf", Metropolitan Agrifood Service. La presentazione alla Fiera del Levante
“AgriCultura”, 3 milioni di euro alla Città Metropolitana di Bari “AgriCultura”, 3 milioni di euro alla Città Metropolitana di Bari Il progetto è finalizzato all’inclusione sociale di giovani a rischio devianza
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.