festina lente rotterdam
festina lente rotterdam
Atletica

L'Olanda chiama Gravina

Quattro atleti gravinesi alla maratona di Rotterdam.

Alla 34a edizione della "Abn Amro Marathon Rotterdam", svoltasi lo scorso 13 aprile, hanno partecipato anche quattro gravinesi dell' a.s.d. "Gravina Festina Lente".

Francesco Mastrogiacomo, Giuseppe Moliterni, Mario Lapolla e Felice Lafabiana, tra i circa quarantamila atleti provenienti da tutto il mondo. Circa 13.500 gli iscritti alla gara regina, lunga 42,195 chilometri e 35 mila a partecipare anche alla 10 chilometri, alle maratone a staffetta 2 per 21 chilometri ed alla 4 per 10 chilometri.

Lo spettacolo sportivo che si presenta agli occhi dello spettatore - quest'anno ben 925 mila presenze - è unico, un percorso pianeggiante e per questo favorevole alla produzione di tempi di percorrenza molto rapidi in distanza. "Una folla che trasforma la domenica in una grande festa di sport e amicizia, con bambini e gente di ogni età pronta ad offrire supporto, incitamento, a stringere una mano e ad urlare il nome stampato sul pettorale", racconta Giuseppe Moliterni, uno degli atleti.

"Nonostante l'ora insolita di partenza, alle 10.30, ad un vento che non si calma mai", racconta ancora il podista, "ecco che arriva il momento della partenza, con un boato prodotto dal colpo di un cannone e una nube bianca che subito si alza. Con essa accresce anche l'incitamento del pubblico e così si parte".

I quattro hanno percorso la distanza classica della maratona, considerata l'evento podistico più importante dei Paesi Bassi. "Non siamo stati mai soli, abbiamo concluso al meglio la gara, arrivando al traguardo e portando con noi i colori della bandiera italiana, ma soprattutto, i colori di Gravina".
3 fotoFestina Lente, maratona di Rotterdam
festina lente rotterdamfestina lente rotterdamfestina lente rotterdam
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.