la Santomasi in Spagna
la Santomasi in Spagna
Scuola e Lavoro

Gli alunni della scuola "Santomasi" in diretta con Marte

In Spagna hanno presentato un progetto sul pianeta rosso e sulla sonda "Insight"

Gli alunni della Santomasi in prima fila nell'ammirare l' "ammartaggio". Nell'Aula Magna del plesso "Santomasi", il 26 novembre scorso, gli studenti, accompagnati da genitori e docenti, hanno assistito in diretta streaming all'approdo della sonda InSight sul pianeta Marte.

Un avvenimento che giunge a coronamento di un progetto che ha avuto come epilogo un meeting svoltosi ad Alosno, in Spagna, dove gli studenti gravinesi hanno presentato il risultato dello studio della missione della Nasa denominata InSight, guidati da alcuni docenti e da un componente della staff dell'Asi, l'Agenzia Spaziale Italiana, responsabile della parte che compete l'Italia nella missione di esplorazione del pianeta rosso.

"La missione InSight è l'ultima di una lunga serie realizzate dalla Nasa per studiare il pianeta rosso ed è la prima mirata a studiare la struttura interna di Marte " – ha spiegato Raffaele Mugnuolo dell'Asi.

Il meeting in Andalusia, ha rappresentato un momenti di sintesi dei lavori svolti sul pianeta Marte da parte degli studenti giunti da altre scuole europee. La domanda sorge spontanea: ma c'è vita su Marte? Al momento nessuno può dirlo. Le agenzie spaziali di tutto il mondo stanno però lavorando proprio per questo. Tutte le informazioni raccolte fino ad ora sul pianeta verranno utilizzate per la missione ExoMars 2020 dell'Esa, l'agenzia Spaziale Europea, che avrà tra i suoi obbiettivi quello di osservare l'acqua allo stato liquido su Marte, che di fatto, rappresenta la possibilità di vita, almeno per come la concepiamo noi terrestri.

L'esperienza in terra iberica è stata fortemente significativa e segnata da alcune particolarità come la gita al Rio Tinto, torrente dalle acque rosse che per caratteristiche chimiche assomiglia alla superficie di Marte; oppure, ancora, come la visita all'agenzia Inta El Arenosillo, responsabile della progettazione e realizzazione di motori ad idrogeno ricaricabili, che sono utilizzati sulle navicelle spaziali per sostituire l'elettricità, proveniente dai pannelli solari, quando la sonda si trova in una zona d'ombra.

"Una esperienza costruttiva e indimenticabile"- l'ha definita la dirigente dell'Istituto comprensivo "Santomasi-Scacchi" Rosa De Leo, che ha colto l'occasione per invitare la cittadinanza ad un incontro, in programma il 6 dicembre, alle ore 18,30, presso l'istituto scolastico "Santomasi".

Il 6 dicembre, alle ore 18.30 in corso Aldo Moro 51, l'istituto invita a partecipare a "Conversazioni intorno a Marte". Interverranno Raffaele Mugnuolo dell'Asi e la delegazione di alunni presenti al meeting in Spagna. All'incontro, coordinato dai docenti che hanno accompagnato i ragazzi ad Alosno, Arcangela Loglisci e Nicola Ventricelli, parteciperanno il sindaco di Gravina Alesio Valente e l'assessore all'istruzione, Maria Nicola Matera.
17 fotoScuola Santomasi progetto su Marte
Scuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta MarteScuola Santomasi in Spagna- Progetto su pianeta Marte
  • Progetto
  • Istituto Comprensivo "Santomasi-Scacchi"
Altri contenuti a tema
Studenti della "Santomasi" tra i banchi del Consiglio pugliese Studenti della "Santomasi" tra i banchi del Consiglio pugliese La visita è avvenuta nell’ambito del progetto "I ragazzi di Puglia in visita al Consiglio”
L'IC "Santomasi-Scacchi" accoglie studenti olandesi, danesi e francesi con l'Erasmus L'IC "Santomasi-Scacchi" accoglie studenti olandesi, danesi e francesi con l'Erasmus Visita di sette giorni alla scoperta dell'habitat rupestre e delle tradizioni murgiane
5 L'IC "Santomasi-Scacchi" cerca docente di madre lingua inglese L'IC "Santomasi-Scacchi" cerca docente di madre lingua inglese Indetto l'avviso pubblico per la selezione della figura professionale ricercata
2 Via Salvatore Quasimodo: consegnato il progetto esecutivo a Città Metropolitana Via Salvatore Quasimodo: consegnato il progetto esecutivo a Città Metropolitana Il Consigliere comunale Domenico Cardascia: "completato l'iter approvativo del progetto, si prevede l'avvio dei lavori in tempi brevi"
2 Cala il sipario sul progetto "Gomitolo Rosa" della Federcasalinghe Cala il sipario sul progetto "Gomitolo Rosa" della Federcasalinghe 16 i bambini partecipanti armati di lana, uncinetto e fantasia
1 Da Civitavecchia a Palermo, la 3^E dell'Istituto "Santomasi" diretta verso la legalità Da Civitavecchia a Palermo, la 3^E dell'Istituto "Santomasi" diretta verso la legalità Oggi nel capoluogo siculo per celebrare il 25° anniversario della strage di Capaci
7 Giochi matematici: tre alunni dell’IC “Santomasi-Scacchi” sul podio Giochi matematici: tre alunni dell’IC “Santomasi-Scacchi” sul podio In due parteciperanno alla finale nazionale a Palermo
1 Alla Scuola Primaria “Scacchi” si pratica lo Squash Alla Scuola Primaria “Scacchi” si pratica lo Squash Presentato in mattinata il "Progetto Scuola Squash" in collaborazione con la FIGS
© 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.