spot capitale italiana cultura 2027
spot capitale italiana cultura 2027
Eventi e cultura

Capitale Italiana Cultura 2027, spot di lancio candidatura

Gravina e Altamura insieme per l’evento che si presenta come una grande opportunità per il territorio

Due bambine vestite di un candido bianco che, mano nella mano, attraversano i luoghi più suggestivi della città, tra gioia e stupore. Le due fanciulle sono le stesse apparse nella immagine che le ritraeva sul ponte acquedotto tenute per mano dal sindaco Fedele Lagreca.
Sono questi i primi frame della campagna di lancio della candidatura congiunta delle città di Gravina ed Altamura a Capitale Italiana della Cultura per il 2027.

Un primo assaggio di ciò che le due città hanno in mente per sostenere la propria proposta per diventare, tra quattro anni, il fulcro della cultura del "Bel Paese".

A breve, lo stesso tipo di spot realizzato per la città di Gravina e diffuso tramite i social, sarà lanciato anche per Altamura, con la quale si lavorerà in simbiosi per promuovere la prestigiosa designazione.

Una campagna di comunicazione e una candidatura che va sostenuta partendo dal basso, coinvolgendo il più possibile le due comunità- spiega il consigliere comunale Ignazio Lovero, delegato dal sindaco Lagreca a seguire l'iter della candidatura. Coinvolgimento della popolazione necessario se si vuole che il progetto sia il simbolo dell'identità di un territorio: carta vincente per superare la concorrenza di altre città che ambiscono a ricoprire il ruolo di capitali della cultura.

Ecco perché si intende coinvolgere associazioni, istituzioni, enti, imprenditori per costituire un comitato promotore. Anche le scuole delle due città avranno un ruolo importate nella promozione dell'evento, attraverso un concorso per la realizzazione del logo identificativo della capitale della cultura.

Ma le iniziative saranno molteplici in un percorso che porta al marzo 2024, con la ufficializzazione della manifestazione di interesse, cui seguirà nell'ottobre dello stesso anno la consegna del dossier di presentazione della candidatura, per giungere poi all'atto finale, nei primi mesi del 2025, con l'assegnazione del titolo della Capitale Italiana della Cultura 2027.

Un percorso costellato di eventi ed iniziative per far conoscere e far arrivare lontano il nome di Gravina e Altamura - garantisce Lovero, che significativamente preannuncia come, già dalla prossima settimana, saranno emanati alcuni avvisi pubblici riguardanti la costituzione di un comitato promotore; il concorso di idee per le scuole e il bando per le sponsorizzazioni.

Insomma, l'amministrazione comunale sembrerebbe essere sul pezzo: pronta per questa avventura che rappresenta una grande opportunità per il territorio.

  • Comune di Gravina in Puglia
  • capitale italiana cultura
Altri contenuti a tema
Capitale Cultura 2027: Gravina sceglie Agostino Riitano Capitale Cultura 2027: Gravina sceglie Agostino Riitano Sarà lui a guidare il percorso di candidatura
Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, secondo incontro Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, secondo incontro L'Amministrazione Comunale si confronta con la comunità per una definizione condivisa di sviluppo della città
1 Candidatura Capitale Cultura 2027, cercasi esperto Candidatura Capitale Cultura 2027, cercasi esperto Un soggetto autorevole che si occupi della preliminare progettazione del processo di candidatura
Codice comportamento dipendenti comunali, avviso del Comune Codice comportamento dipendenti comunali, avviso del Comune Coinvolgimento della comunità con proposte e osservazioni entro il 22 febbraio
Primo appuntamento con la legge regionale 36/2023 Primo appuntamento con la legge regionale 36/2023 A Palazzo di Città un Tavolo tecnico su pianificazione urbana e ristrutturazione edilizia
4 Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, se ne discute al Comune Pianificazione Urbana e Ristrutturazione Edilizia, se ne discute al Comune Condivisione e partecipazione per costruire la Gravina di domani alla luce della nuova legge regionale 36 del 2023
Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Il Comune partecipa al Bando Inte.R.SS.eca Per realizzare interventi su infrastrutture adibite ai servizi sociali e socio-assistenziali
Il Comune aderisce all’avviso per assunzione personale Il Comune aderisce all’avviso per assunzione personale Si chiedono tre unità a tempo indeterminato da utilizzare per i progetti europei per la coesione
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
GravinaLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.