Oggi sereno
Temperature 13.324.2

SELECTED

Sabato partono i saldi

Ma c'è chi anticipa applicando maxi sconti

Confesercenti: "Comportamento illegale"


benny2.jpg
BENNY PISICOLI
Giovedì 5 Luglio 2012 ore 19.45

E' scattato il conto alla rovescia per l'inizio dei saldi estivi. In Puglia, come nella maggior parte delle Regioni italiane, la data ufficiale è fissata per il 7 luglio ma, alcuni commercianti, hanno approfittato della latitanza dei controlli per anticipare gli sconti stagionali. Nell' annus horribilis dell'economia italiana, caratterizzato da un pesante decremento delle vendite, il fenomeno appare diffuso.

"I saldi cominciano il 7 luglio - sottolinea Vito Lobasso, presidente di Confesercenti Puglia - e le nostre attività si atterranno alla data prevista per legge. Per quanto comprendiamo che questo atteggiamento "selvaggio" di anticipare i saldi sottobanco sia dettato dalla disperazione, un simile comportamento non può trovare la condivisione delle associazioni di categoria perché fuori dal rispetto delle regole e delle logiche di correttezza".

In merito Gravina non si distingue positivamente. Passeggiando per la città, infatti, non è difficile incontrare nelle vetrine delle attività commerciali allettanti cartelli indicanti gli sconti praticati. Semplice volontà di anticipare i tempi di allestimento o vera e propria concorrenza sleale? Con atto di fiducia, crediamo nella buona fede dei commercianti. Ma attenzione. La crisi non può essere una legittima attenuante e le multe previste per tale infrazione sono salate. Vale la pena rischiare?

felice c. il 6 luglio alle 23.23
Lo sfogo di Sam è condivisibile.
L'assenza di regole, o meglio, il non rispetto delle regole ci sta uccidendo,.
Chi ci ha governato nei decenni, si è visto bene dall'imporre il rispetto delle regole, ci ha dato la "libertà" e noi abbiamo concesso loro la "libertà". Il risultato è sotto gli occhi di tutti.
Tanti dei nostri problemi si potranno risolvere solamente quando incominceremo a conoscere le regole e a rispettarle, in ogni contesto, più le rispetteremo e pretenderemo che i governanti le rispettino, più il benessere sarà diffuso. Accade già nei paesi più civili del nord Europa e nelle cittadine del profondo nord dell'Italia dove io ha vissuto per tanti anni.
E' fondamentale capire questo concetto, caro Sam, penso sia l'unica via d'uscita.


hahhhaha il 6 luglio alle 19.41
.,,, ALLORA MANDA CHE FARA??????? REGALERA VESTIARO E PURE 5 €URO A PEZZO
vitt il 6 luglio alle 08.16
x il cor(nut)vo ma spari sempre cazzate anche sull'articolo che parla di saldi ai fatto anche i saldi di cazzate .panzerott liscio si upeil tu ed m....
il corvo di gravina il 6 luglio alle 00.38
ll breve pontificato di Valente VXI è stato messo a dura prova dall'incendio del bosco comunale. Così come fece il re Nerone nell'antica Roma, pare che anche a Gravina un parente stretto del re Nerone stia appiccando il fuoco al pontificato di Valente XVI. Sono sempre più frequenti e di notevole intensità i diverbi tra re Nerone e Panzerott sfritt. Quest'ultimo, insediatosi stabilmente nelle stanze del secondo piano del pontificato di via vittorio veneto, sta architettando ed ingegnerizzando il furto delle offerte dei Fedeli. Monta, infine, il malcontento di mister Liscio Liscio, che è rimasto solo solo a ballare u zic e po con il cerino in mano. Lo stesso Liscio Liscio, ha avuto il nulla osta da parte dell'altissimo a staccare la spina al pontificato di Valente, in quanto ormai in coma irreversibile. Nel frattempo alla prebendita si mangiano cornetti, tant iè frang. Augh
sam il 5 luglio alle 20.13
Si può sapere come fanno ad essere legali gli altri se non esiste una sola vetrina legale a Gravina, non espongono i prezzi mai e se ci sono non sono leggibili.
Poi improvvisamente escono i vecchi prezzi mai visti prima con il prezzo scontato, una falsità inaudita. Questo paese e tutto falso come le persone che ci vivono senza dignità, omertosi, e dannatamente invidiosi, e per questo che scappano tutti e le cose utili per la comunità li aprono ad Altamura (e non alludo solo ai Vigili del Fuoco).
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di GravinaLife e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

saldi
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
Gravinalife.it è una testata giornalistica registrata. Direttore responsabile: Francesco Dipalo - Coordinatore editoriale delle testate a marchio LIFE: Antonella Testini