Oggi sereno
Temperature 4.112.8


Da sinistra la sfida a Pd e Terzo Polo per la conquista di Palazzo di città

Nasce la coalizione dei progressisti. Parola d'ordine: primarie


iacobini.jpg
GIANPAOLO IACOBINI
Venerdì 3 Febbraio 2012 ore 11.53

Non è più solo un'espressione politica. Adesso è anche una coalizione. Che si candida a vincere le elezioni sfidando anzitutto gli alleati di un tempo, i cugini del Pd. Che a loro, nel nome della stabilità e del rinnovamento, hanno preferito il Terzo Polo. La notizia: Sel, La Puglia per Vendola, Idv, Comunisti italiani, Prc, Idv e la lista "Vendola per Gravina" sono pronte a siglare un patto di ferro per presentarsi uniti alle prossime elezioni. Della partita sono anche i ribelli del Pd capeggiati da Tonio Cozzoli, riuniti sotto le insegne di "Democratici sempre", ed il Pri, fresco di accordo con forze di centrodestra (quali il Pli, Moderati e Popolari e Forza del Sud) che non risultano invece essere tra i sostenitori dell'iniziativa. Dettagli di non poco conto, che saranno limati nelle prossime ore, insieme a programmi e criteri per la selezione delle candidature di un raggruppamento che ha quale suo base di partenza e tratto comune, ripetono all'unisono i suoi fondatori, "la fiera opposizione portata avanti tra il 2009 ed il 2011 nei confronti della giunta Divella, del centrodestra e di un certo modo di fare e intendere la politica". Pensieri e parole trasfusi, specificati e meglio articolati in una bozza programmatica già stilata, ma tenuta al momento segreta (più o meno), in attesa che le singole forze politiche possano discuterne al proprio interno in vista di un faccia a faccia, già fissato per lunedì, nel corso del quale il documento acquisterà veste definitiva ed ufficiale. Ben difficilmente, però, nell'atto solenne potrà essere rovesciata l'impostazione già definita giovedì sera, durante una riunione alla quale hanno preso parte, oltre ai vertici locali delle forze politiche interessate, anche esponenti di peso della scena politica murgiana, tra i quali l'ex sottosegretario all'ambiente Laura Marchetti ed il consigliere provinciale Fedele Lagreca. Nomi di peso, che spostano l'attenzione sulla figura del candidato sindaco. "S'è discusso solo di idee, valori e criteri", tagliano corto gli interlocutori della nascitura coalizione, la cui linea appare però già ben definita e forse in parte pure obbligata. Non a caso, nella bozza destinata a diventare documento figurano il consueto richiamo "alla necessità di adottare scelte precise e nette, con segnali di discontinuità col passato più recente", la proposta di "costituzione di un fondo comunale per lo sviluppo di politiche attive del lavoro, la tutela dei beni comuni e la legalità e trasparenza dell'azione politica ed amministrativa" e, soprattutto, la parola magica, causa di tante battaglie con l'altra metà del cielo progressista a sfondo Pd: primarie. "Per dirimere il nodo della designazione del candidato sindaco nell'eventuale presenza di più autorevoli candidature a sindaco, si farà ricorso alle primarie di coalizione", hanno già messo nero su bianco le otto forze politiche, sia pur rinviando a lunedì firma e pubblicizzazione delle intese raggiunte. E primarie probabilmente saranno, a meno di sorprese dell'ultim'ora: al netto dell'irruzione in scena di possibili outsiders, all'annunciata e confermata candidatura del dipietrista Vincenzo Florio potrebbe aggiungersi infatti quella, che pare scontata, del fin qui silenziosissimo ex sindaco Rino Vendola. Tutta da decifrare, invece, la posizione di Lagreca, pure da più parti indicato come possibile pretendente al trono. Se ne ripalerà lunedì, prestando attenzione anche al rapporto con le liste civiche, in primis quelle guidate dal duo Gianni Matera-Michele Marchetti. Intanto, sul fronte del Pd-Terzo Polo partono le grandi manovre: sfruttando il vantaggio temporale acquisito, sono state calendarizzate le riunioni organizzative. In settimana entrante primi incontri per iniziare a definire in maniera compiuta strategie, liste e programmi.

indignato il 9 febbraio alle 18.05
ha!!! ha!!! ha!!!! politici di m.......rda andate a lavorare!!!!!!!!!!!!
votiamo il commissario!!!!!!!!!!
PerRinoIndispensabile il 5 febbraio alle 22.22
STORIA DI UNA MEDIOCRITA' GIUSEPPIANA

Il partito "Per Rino Indispensabile" è stato stanato dagli alleati non riuscendo nell'intento di aggregare forze politiche per consegnarle al Messia.
Questa volta è andata male, le gocce dell'oculista hanno prodotto un effetto collaterale, e precisamente invece di accecare la vista agli alleati hanno reso la vista molto chiara agli stessi.



giuseppe il 5 febbraio alle 16.58
Caro libero non sono avvocato ho frequentato solo il terzo anno dell'istituto professionale e poi Vendola non ha bisogno di avvocati lui conosceva molto bene il nipote di aldo Dibattista andato li per sf****** fra l'altro anche parente di Vendola.
Divella ascoltava sempre ma non agiva mai,mentre Vendola agiva sempre e le sue opere si vedono ancora, sono li.
Auguri per il tuo centro destra.
Pinuccio il 5 febbraio alle 16.30
Scusate l'intrusione, visto che il forum si sta riducendo tutto ad un battibecco o un rimpallo di repliche e controrepliche, tra presunti addetti ai lavori, potenziali candidati, sostenitori, supporter, esterni, interni, terzini, mediani, difensori, attaccanti, ma siete sicuri, tutti, che le vostre chiacchiere tra vecchie comari, intertessino gli elettori di questa città? Siete sicuri che state rendendo chiarezza, con i vostri discutibili interventi e contributi? State sommando confusione a confusione. Se a questo si aggiungono o vengono aggiunti nomi o cognomi abominevoli, a cui il passato non deve nulla, e, meno che meno il futuro a cui poter legare questi nomi e cognomi, significa che l'esperienza non ha insegnato nulla. Il corso e il ricorso storico di ex consiglieri o ex assessori, affiliati al proprio clan familiare, a cui ha saputo dare tutto, tranne ciò che non possiedeva sul piano umano, personale, anatomico, è solo paradossale, offensivo e assurdo. Costui, o costoro, viene ancora corteggiato da Velente, dal PD, dal terzo polo? Ma siete impazziti? Vi rendete conto che non è necessario vincere, senza poter governare, con il rifiuto riciclato della società, con i troppi ballerini, oggi su una sponda e domani sulle sabbie mobili dell'opportunismo famelico? Velente e altri, isolate i tumori della politica. Allontanate i parassiti. Ne avete già troppi, per tentare la scalata a via Veneto, che non è l'Everest , dove non serve issare una bandiera da far sventolare, ma un luogo, dove poter guardare meglio la città per cambiarla,governarla e amarla.
Lone Ranger il 5 febbraio alle 15.59
Caro Giacinto il mio non era tifo ,e' stimolo,coinvolgimento,ho parlato di Buonamassa,Tarantino,Gianni Matera per coinvolgere persone attive che meritano un ruolo da protagonisti,ma oltre alla polemica tu cosa proponi(perche' non si e' capito).
libero il 5 febbraio alle 15.58
caro avvocato giuseppe, il ragazzo voleva fare solo una domanda
in ogni caso ci sono modi e modi per rispondere.. i modi e la chiusura al dialogo del tuo candidato sindaco oramai li conoscono tutti! non a caso lo slogan elettorale di Divella era "Io so ascoltare".
dico io.. come fa a volere il bene del paese uno che si vuole candidare per la quarta volta? penso che costui voglia più bene a se stesso che alla nostra città!!
in ogni caso penso che sel non cederà. auguri
giacinto il 5 febbraio alle 15.41
lone ranger: basta con il tifo avanticon le proposte.
più tifo del tuo si muore.
i ruoli in politica e altrove vanno costruiti secondo processi democratici! se tutti facessero come te adesso avremmo 42 candidati sindaci e 3132 tecnici da coinvolgere..
per favore mettiamo da parte i personalismi e costruiamo la città con il contributo di tutti (tutti coloro che avranno la volontà di fare e di metterci la faccia)... e finitela con ste chiacchiere dell'autorevolezza.. Gravina ha bisogno di idee fresche e gente nuova.. chi ci ha già governato, come sosteneva lello moretti nel suo comizio, non incarna quella energia positiva che i gravinesi si aspettano.. quel qualcuno deve farsi da parte in quanto ha già dato ciò che poteva dare.. GRAVINA HA BISOGNO DI UNA SCARICA DI ADRENALINA VERA!!!
condivido il pensiero di lello del 2009.. peccato che adesso lui la pensi in maniera differente.. paziena ce ne faremo una ragione..

http://www.youtube.com/watch?v=aUhUDQH-Jbk
giuseppe il 5 febbraio alle 15.36
Caro libero premesso che nel centro sinistra si faranno le primarie, nel filmato di you tube da quanto ho capito, il giovane Paolo Sarpi tra l'altro nipote di Aldo Dibattista voleva fare uno sfottio all'avvocato Vendola che fra l'altro oltre ad aver lavorato per la pineta (per la recinzione, l'illuminazione e altro) si sentiva dire da un elettore di DIVELLA che non aveva fatto niente e bene fece a mandarlo a quel paese perchè l'avvocato Vendola è buono è bravo ma non è un fesso punto e basta.
Un saluto da giuseppe elettore del vero centrosinistra.
Lone Ranger il 5 febbraio alle 15.21
Basta con il tifo,avanti con le proposte.
Gianni Matera dove sono le proposte?
Dopo tanto parlare e' il momento di schierarsi non con il probabile vincitore,mi aspettavo un tavolo che vi vedeva protagonisti e non in attesa di un posto al sole.Dov'è il vostro candidato sindaco? Cosa farete?sembra che Felice abbia ragione?non abbiate paura di proporre soluzioni nuove e alternative.Francamente (anche se stimo Vendola)trovo molto povero pensare che la soluzione sia solo la sua autorevolezza,mi preoccupa la mancanza di proposte e progetti da parte di altri.Vorrei segnalare tra i giovani di questa città l'arch.Egidio Buonamassa,un giovane con entusiasmo e idee,mi auguro venga coinvolto.Segnalo anche l'ing.Tarantino,molto in gamba,io lo proporrei sindaco.
Vincenzo il 5 febbraio alle 15.13
vogliamo anche ricordare che ad uno dei suoi ultimi comizi Vendola non fermava dal palco il figlio che picchiava un semplice contestatore? altro che avere polso: qesti sono metodi violenti .
libero il 5 febbraio alle 14.30
http://www.youtube.com/watch?v=76PLzHLcBb0

RAGAZZI GRAVINA HA BISOGNO DI UN SINDACO AUTOREVOLE?
ECCO COSA VUOL DIRE AUTOREVOLEZZA PER I NOSTRI AMICI FORUMISTI

http://www.youtube.com/watch?v=76PLzHLcBb0
Felice C. il 5 febbraio alle 13.30
E' incredibile come le associazioni e i movimenti che si dissociavano dalla cattiva politica e proponevano una nuova politica di "azione e rivoluzione" imbiancando pareti, denunciando l'inefficienza e manifestando sdegno per l'inerzia delle ultime amministrazioni non si sono coalizzate ma sono scomparse, come inghiottite dalle sabbie mobili.
Come è sempre accaduto, le associazioni e i movimenti quando è davvero il momento di combattere si disintegrano in mille "bocconcini prelibati" di cui la cattiva politica va ghiotta.
A giochi fatti qualcuno ne rimarrà fuori e allora da maggio ricominceranno le belle e inutili manifestazioni di sdegno per ciò che non è cambiato ma che.......in fondo.......nessuno voleva cambiare.
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di GravinaLife e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
QUESTO CONTENUTO E' INCLUSO IN UNO SPECIALE:

elezioni 1
SPECIALI
Gravina, elezioni 2012
Verso le amministrative
56 contenuti
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Da sinistra la sfida a Pd e Terzo Polo per la conquista di Palazzo di città
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
Gravinalife.it è una testata giornalistica registrata. Direttore responsabile: Francesco Dipalo - Coordinatore editoriale delle testate a marchio LIFE: Antonella Testini