SELECTED

Approvazione del bilancio di previsione

L’opzione scadenza termini: 30 giugno o 31 agosto?

A Palazzo di Città si bruciano i tempi


iconamarinadimattia.jpg
MARINA DIMATTIA
Sabato 23 Giugno 2012

Con decreto del 20 giugno 2012 il Ministero dell'Interno, d'intesa con il Ministero dell'economia e delle finanze, differiva al 31 agosto 2012 il termine per la deliberazione del bilancio di previsione da parte degli enti locali. Urla di giubilo per i Comuni di tutta Italia.

La richiesta di urgente differimento veniva mossa proprio dall'Associazione Nazionale Comuni Italiani (A.N.C.I), nella quale, però, probabilmente il parere del Comune di Gravina risultava in netta minoranza.
Questo perché dal Palazzo di città di via Vittorio Veneto si è dato atto, nella giunta comunale di ieri 21 giugno, di una scadenza ben diversa rispetto alle disposizioni ministeriali. Il termine utile per l'approvazione del bilancio di previsione a Gravina è datato 30 giugno 2012, come si legge nelle prime righe della delibera con cui si assegnano risorse finanziarie ai dirigenti comunali.

Il giorno prima il Ministero concedeva la dilazione. Il giorno successivo dal Comune veniva snobbato il gentil dono.

Che c'è dietro? Ansia da prestazione da parte della nuova amministrazione? Ordine di scuderia: bruciare i tempi? Un giustificabile refuso? Qualcosa che ha a che fare con l'ignorantia iuris? O non sarà, come noi ci auguriamo, che l'amministrazione abbia già le idee chiare?
Tante le ipotesi. Così come tanta è la voglia di conoscere la programmazione comunale in riferimento alle previsioni di Entrata e di Spesa relative all'anno di riferimento.

mimmo matera il 24 giugno alle 09.53
Perchè la GIUNTA VALENTE non recuperate circa 1.000.000,00 di euro (unmilione) dall'impresa che ha costruito il Centro Servizi ??????
Non riesco a capire con tutta la documentazione in possesso presso gli uffici comunali, cosa aspettano.
Penso che il bilancio comunale sarebbe più corposo per tutti i cittadini.
Buon caldo a tutti.
FRANCESCO il 23 giugno alle 17.11
x Anonimo
Caro Anonimo l'assessore "falso monaco" al bilancio è il più........ della storia della nostra Repubblica del Comune di Gravina, perchè prende i voti dalla chiesa e difende gli amici e i ricchi, come dimostrano le delibere per l'assunzione di due amici del sindaco.
Questa non è coerenza, OK ???????
I giorni orami per questi signori sono contatiiii
Anonimo il 23 giugno alle 12.08
(CONTINUA)
L'Informativa sull'IMU recapitata ai cittadini, quindi, esordiva con un inganno. Infatti, la parola "Condividere" significa "essere d'accordo insieme ad altri", mentre "Comunicare" significa "rendere noto ad altri" (la differenza di significato può essere verificata su qualsiasi dizionario). Pertanto, la decisione di "non" abbattere l'IMU sulla prima casa (azzerandola, di fatto, come è stato fatto da numerosi Comuni Italiani), non è stata affatto, come affermato nella lettera, "condivisa" con i cittadini: ad essi, infatti, è stata solo "comunicata".
Tale informativa, quindi, conteneva anche una menzogna, perché, contrariamente a quanto affermato, l'IMU sulla prima casa comporterà maggiori introiti per il Comune (stimabile tra € 400/700.000 annui). Essa, inoltre, non era neanche "trasparente".
Difatti, la regola della trasparenza, in politica, implica che qualsiasi atto venga esplicitato nelle sue finalità, nei suoi obiettivi, nelle sue metodologie, nei suoi processi. Quindi, se un documento riferito ad un atto amministrativo che comporta nuove entrate si propone come "trasparente", deve esplicitare le finalità e gli obiettivi da perseguire con tali nuove entrate. Ma "l'Informativa sull'IMU" non lo faceva, oltre a mentire ed ingannare.
E' quindi necessario che l'opposizione "richieda" la trasparenza all'Amministrazione, e la "comunichi" ai cittadini. In alternativa, visti i "salti della quaglia" e gli inciuci che caratterizzano la relazione tra maggioranza ed opposizione degli ultimi 20 anni, i cittadini possono valutare l'idea di contare su sé stessi.
Auguri.
Anonimo il 23 giugno alle 11.44
L'Assessore la Bilancio ed alla programmazione, con una lettera cofirmata anche dal sindaco e spedita a tutti i cittadini (informativa sull'IMU), affermava che:
"... I valori della trasparenza e della condivisione sono alla base di questa nuova amministrazione e pertanto riteniamo importante informarvi costantemente sul nostro operato ...".
Più avanti spiegava, venendo meno all’impegno di “introdurre agevolazioni e riduzioni di imposte e tasse locali per una redistribuzione più equa”, espresso al punto 9.2 del suo programma elettorale di coalizione, che:
“ … E’ importante sapere che, malgrado gli aumenti previsti sia sui moltiplicatori delle rendite catastali che sulle aliquote, la nuova imposta non porterà risorse aggiuntive al bilancio comunale. Anzi, tenuto conto dei tagli ai trasferimenti dello Stato, le entrate di bilancio registreranno una secca riduzione rispetto allo scorso anno. Infatti, una buona parte del gettito IMU è riservata allo Stato e comunque i Comuni, attraverso forme di compensazione con i trasferimenti statali, non potranno ricevere più di quanto avevano con la vecchia ICI”.
Al contrario, invece, l’IMU prevede che la quota derivante dalle prime case spetti al Comune, mentre per gli altri immobili il 3,8 per mille vada allo Stato, ed il resto al Comune. Quindi, poiché nei bilanci comunali passati la quota derivante dall’ICI sulla prima casa era assente perché tale imposta era stata abolita, l’introduzione dell’IMU comporterà maggiori introiti per il Comune.
(CONTINUA)
Utente Facebook
Angela Ferrarese il 23 giugno alle 07.44
A Gravina fanno disinfestazione x zanzare e ratti in un campetto frequentato da bambini e cani e avvisano solo attarverso un sito internet locale! O_o Così è morto Charly e altri cani stanno male. Come rispondono gli organi competenti interpellati? "Finalmente abbiamo trovato il modo per eliminarli!".
L'unico commento che mi viene da donna indignata è che quando si mettono ai ruoli di comando persone incompetenti ed incapaci questo è il risultato. Questa volta è taccato ai cani, la prossima a qualche umano?
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di GravinaLife e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
ARTICOLI PIU' LETTI DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

bilancio comunale
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti
Gravinalife.it è una testata giornalistica registrata. Direttore responsabile Francesco Dipalo