Oggi sereno
Temperature 6.512.6
CON GRAVINALIFE iREPORT SEI TU A FARE INFORMAZIONE
Le notizie di iReport sono scritte e prodotte dai lettori del portale
Articoli, segnalazioni, foto, video trovano spazio in questo nuovo canale locale di informazione 2.0
Invia una e-mail alla redazione
iReport

Come si può picchiare un diversamente abile?

La denuncia di una cittadina



Giovedì 29 Marzo 2012

In data 28 marzo alla stazione di Gravina in Puglia come altri prendevo il treno per Bari. A un certo punto è arrivata una coppia con un ragazzo di più o meno 12 anni diversamente abile e sono dapprima saliti sul treno, poi (penso) la madre l'ha portato in bagno perchè il ragazzo si era bagnato e dal bagno provenivano rumori e pianti del ragazzo. Intanto il padre era sceso a fumare. Quando sono usciti il figlio è sceso dal treno e si è avvicinato al padre, gli ha stretto la mano e si è nascosto dietro di lui. Poi è scesa la madre che si è avvicinata e il figlio si è nascosto dietro il padre per paura. Poi gli ha preso le mani (la madre) e gliele ha strette come per punirlo. In quel momento mi sono sentita malissimo, non avevo mai visto un comportamento del genere nei riguardi di un ragazzo così. Il bello è che nessuno ha fatto niente, nessuno è intervenuto per difendere quel povero ragazzo indifeso. Alla fine il padre si è arrabbiato con la moglie e sono tornati a casa.

Scrivo ciò per denunciare tutti questi comportamenti violenti nei confronti dei diversamente abili in quanto è ancora più vergognoso che sia la madre stessa a comportarsi così. Vorrei anche fare un'appello al Comune di Gravina e al futuro sindaco chiedendo di offrire più strutture idonee ad aiutare questi ragazzi ad avere una vita normale come gli altri. Le strutture che ci sono a Gravina non funzionano come dovrebbero, (io stessa ho a che fare con queste strutture per conto di mio figlio), il personale non è qualificato in modo tale da affrontare i vari casi in modo professionale. Aiutare i diversamente abili, dargli un appoggio e un sostegno migliore aiuterebbe le famiglie sia ad affrontare meglio la situazione sia li renderebbe più sereni e tranquilli, in quanto, in questo modo saprebbero che i figli un domani non saranno abbandonati in istituti.

Spero che il mio appello venga ascoltato.

Utente Facebook
LunaBastarda Loreta Bastardissima Albano il 8 aprile alle 07.33
con una parola??...VERGOGNOSO!
enzo il 3 aprile alle 18.47
Forse denunciare in questo modo è limitato.....
forse sarebbe meglio denunciare il tutto agli organi competenti...
Servizi Sociali compresi....
forse così potremmo migliorare qualcosa
forse .... forse .... forse......
Francesco Cazzorla il 2 aprile alle 10.24
Una mamma e un papà che con il figlio disabile raggiungono la stazione per andare dove? forse a Bari per una visita specialistica prenotata due mesi prima fissata per quel giorno, o alla inps di Bari?, chiamati per verificare lo stato di inabilità del ragazzo. Proviamo a condividere l'ansietà dei genitori di quel ragazzo diversamente abile, la frustrazione di veder vanificata una trasferta in treno non certo di piacere, la preoccupazione di vedersi annullata la miseria della pensione di accompagnamento che vede impegnati i due genitori e forse altri familiari che per solo 24 ore al dì per 365 giorni l'anno si prendono cura del ragazzo.
Forse qualcuno dei presenti si è reso disponibile per dare un aiuto alla sfortunata mamma? qualcuno che abbia condiviso con lei l'angusto (cesso) spazio ove poter cambiare il ragazzo?
I genitori del ragazzo hanno dovuto, per mancanza di solidarietà, rinunciare alla non piacevole e difficoltosa trasferta. Certo non è stata edificante la punizione inflitta all'innocente ragazzo in quel contesto e alla presenza di tutto un collegio giudicante. " Non giudicate per non essere giudicati... perché nella misura che giudicherete sarete giudicati" . Una Mamma che nella difficoltà ha picchiato? o solo redarguito il proprio figlio non merita di essere esposta al pubblico ludibrio, e se poi a preso n le mani del ragazzo può essere stata una espressione di affetto. Il futuro Sindaco non potrà affrontare queste tematiche, ma una cittadinanza solidale può fare molto. Ai genitori; chiedete aiuto alle associazioni di volontariato "GIOIA E AMORE e ANFAS"
lupo solitario il 31 marzo alle 16.44
AD ALCUNI GENITORI DI RAGAZZI SFORTUNATI COSI' LI CHIAMEREI IO E NON DIVERSABILI .FA' COMODO QUANDO VANNO A RISCUOTERE SOLTANTO L'ASSEGNO DI ACCOMPAGNAMENTO HO PENSIONE ,POI TUTTO IL RESTO PER LORO E TUTTO SCOMODO AVERE UN FIGLIO IN QUELLE CONDIZIONI . MA NON FA NIENTE C'E' SEMPRE QUALCUNO SOPRA DI NOI CHE VEDE E PROVVEDE .E RICOMPENSERA' IL BUONO E IL CATTIVO

Utente Facebook
Mery Mia il 29 marzo alle 22.16
Apparte che la signora sta gia facendo tanto denunciandol'accaduto,inoltre rimprovero la madre per questo se ne andarono c'ero anche io e per fortuna intervenne prima sta signora altrimenti io avrei reagito diversamente,lei mi disse che avrebbe denunciato l'accaduto senza scrivere le sue gesta e il suo nome per non passare da persona che si voleva far vedere.Ha fatto bene perche la gente sta sempre a criticare come te giuseppe.Non c'e solidarieta in quello che hai detto,invece di parlare del problema parli di altro.
giuseppe il 29 marzo alle 14.45
E TU CHE HAI SCRITTO..."Il bello è che nessuno ha fatto niente" HAI FATTO QUALCOSA? O SAI SOLO PARLARE E DENUNCIARE FATTI QUOTIDIANI ?
Utente Facebook
Mery Mia il 29 marzo alle 23.05
esempio di gente che sa solo criticare
  Non è possibile rispondere a messaggi troppo vecchi
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di GravinaLife e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
NOTIZIE IREPORT PIU' LETTE DI RECENTE:
RACCOGLITORI SPECIALI RECENTI:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Disabili
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI

Altri contenuti recenti